E la tiritera si ripete. Sia chiaro, non lo dico per sfiducia, ma per mera consapevolezza  corroborata dai fatti. Questo pomeriggio i nostri esimi deputati si sono alternati in arringhe  degne del miglior Obama, tra frasi ad effetto e pacche sulle spalle da parte dei membri del proprio gruppo parlamentare. Il discorso che tutti appalesavano era più o meno questo (sia a destra che a sinistra): << Perché noi non dobbiamo permettere che i nostri giovani restino nelle loro case travolti dalla depressione dell’assenza d’occupazione, perché possiamo e dobbiamo dare un futuro alle nuove generazioni, perché noi di tal partito abbiamo sempre affermato la necessità di una lotta al precariato….perchè noi questo e noi quello….>>. Ora, al fatto che Cristo sia morto dal freddo francamente non crede più nessuno…..ma se vogliamo seguitare a raccontar panzane amici miei quantomeno si abbia il coraggio di trasferire Montecitorio sotto il tendone del circo di Moira Orfei. Tra fette di mortadella, magnaccia prestati alla politica e faccendieri dell’ultima ora, personalmente ne ho pieni gli zebedei. Verba volant e  cazzate manent! E qui, al di là delle belle strette di mano alla “cribbio che bel discorso che hai fatto”, sono le cazzate a farla da padrone. Ma domani è un altro giorno…