Dal terremoto di Umbria e Marche fino quello più recente dell’Abruzzo l’unica cosa certa è che molta gente continua a campare nei container. Alle tante belle parole non sono seguiti i fatti e per questo dico a tutti gli emiliani di rimboccarsi le maniche sin da ora. Perché tra una settimana o magari un mese saranno soli tra le macerie e l’unica cosa che potranno fare è aiutarsi vicendevolmente. Come hanno fatto gli alluvionati di Genova, per intenderci. Se dovessimo sperare nella bontà dell’animo politico resteremmo  sicuramente delusi. Mi sembra di vivere in un thriller: scommesse, società occulte, giochi di potere,  a ben vedere metà della nostra classe dirigente dovrebbe stipare le carceri dal Brennero fino a Messina. E invece molto spesso ti trovi a leggere del povero cristo rinchiuso da qualche parte per furto di cioccolatini. Dov’è la giustizia? Dove cazzo sta? La mia risposta è che la giustizia è nel cuore di ognuno di noi, nella gentilezza che dimostriamo al prossimo e nella solidarietà nei confronti del vicino. Tutto il resto è cenere!