Vince Mengoni, la rima del cognome non lo premia, Sanremo sì. Secondi i Modà: trombati ancora una volta dai talent-show. Forte delusione dei teenager e della comunità rasta per Maria Nazionale. La Galiazzo, anch’essa mortificata dal cognome, sfuma nelle retrovie. Gli artisti migliori e mai retorici come Gazzè, Cristicchi e Silvestri saranno premiati poi, da un pubblico onesto e sincero, che poco ha a che spartire con le trame sanremesi. Quanto allo show le imitazioni di Fazio dovrebbero essere proibite per legge, i monologhi di Bisio e Crozza mi hanno fatto venire il latte ai coglioni e l’ospitata di Carla Bruni è una bestemmia sotto l’altare durante la messa di Natale. Comunque, se posso dire la mia, sarebbe stato più opportuno chiamare Rocco Siffredi all’edizione di Sanremo n.69.