Pubblica una volta, pubblica una seconda volta, pubblica una terza volta e alla fine uno s’incazza. Ma non lo capite che pubblicare immagini di poveri disgraziati del mondo umano ed animale non serve a nulla!?! Se volete aiutare i modi ci sono, il canile od il gattile vicino casa e le associazioni di volontariato, non c’è bisogno d’esibire il dramma sul  web col culo comodamente poggiato sulla poltrona di casa. Che cazzo! A cliccare non è fatica cari miei, l’olio di gomito invece è tutt’altra faccenda, purtroppo di oratori esibizionisti ce ne sono a bizzeffe, gli eroi silenziosi invece sono troppo pochi. Ecco, l’ho detto.

Cordialità.

Enrico Braglia