Oggi m’interrogo sul significato della vita. Certo, di domenica mattina non  è proprio il massimo  della leggerezza, ma che ci volete fare. Sono fatto così. Io credo che la vera ragione del vivere stia nella semplicità – forse sarebbe meglio dire nella grandezza – delle piccole cose. Purtroppo la percezione di un cielo azzurro, della natura che ci circonda e degli affetti che ci scaldano il cuore è spesso offuscata da altre dinamiche. Il lavoro, il consumismo, la fretta e tutta una seria di ragioni che c’impediscono per gran parte del tempo di capire perché siamo su questo mondo. Ci sono, però, splendide eccezioni a questo mio sciocco ragionamento ovvero coloro che nella ruota delle chance hanno vinto un biglietto per l’inferno.  Malati, civili nel pieno di una guerra, vittime di soprusi  e tanti altri ancora per una lista che purtroppo non ha mai fine. Ebbene, vengo  al succo del discorso, capiamo il valore delle cose solo dopo aver provato una profonda sofferenza. L’irrefrenabile istinto di scappare da una morte certa, il dolore profondo di chi ha perso tutto e tutti, queste sono le vere concause che ci fanno assaporare il nettare della vita. Per tanti, un albero è solo un albero, per pochi invece è la fonte dell’essere. Pensiamo a quanto accaduto in Ruanda, a quanto accade oggi in Siria e in altre zone disastrate del globo. Pensiamo pure a quanto accade in Italia, alla solitudine della disperazione, l’unico docente capace di trasmettere amore per questa terra. Concludo con una citazione tratta dalla pellicola “A beautiful mind”: << Ho sempre creduto nei numeri, nelle equazioni e nella logica che conduce al ragionamento, ma dopo una vita spesa nell’ambito di questi studi io mi chiedo cos’è veramente la logica, chi decide la ragione. La mia ricerca mi ha spinto attraverso la fisica, la metafisica, l’illusione e mi ha riportato indietro e ho fatto la più importante scoperta della mia carriera, la più importante scoperta della mia vita: è soltanto nelle misteriose equazioni dell’amore che si può trovare ogni ragione logica. Io sono qui stasera solo grazie a te, tu sei la ragione per cui io esisto, tu sei tutte le mie ragioni >>.