C’era  una volta un giovane, bello e fortunato, era pieno d’amici e tutti gli volevano bene. Gli amici gli domandavano aiuto e lui li aiutava sempre. La vita scorreva felice, baldoria dopo baldoria. Il giovane però iniziò ad invecchiare e con la vecchiaia arrivarono i problemi. Così iniziò a bussare alla porta degli amici, una dopo l’altra, certo che questi l’avrebbero aiutato come lui aveva fatto con loro. La prima porta non si aprì, magari in casa non c’era nessuno. La seconda si socchiuse appena e si richiuse di colpo, doveva certamente trattarsi di uno scherzo infelice. Alla terza risultava appeso un foglio di pergamena, la calligrafia arzigogolata apparteneva senza dubbio al più caro degli amici, purtroppo partito per un lungo viaggio. Così al vecchio  non restò altro da fare che far ritorno alla sua casa, priva di baldoria ma con tanti problemi da risolvere.